Benvenuti su aducta.it!
800 926 458
Aperto 24 ore su 24
invia una mail:
Roma

Disinfestazione aracnidi

Le infestazioni di aracnidi rappresentano una realtà che spesso suscita timori e preoccupazioni tra molte persone. Questi piccoli esseri, appartenenti all’ampia classe degli aracnidi, includono ragni, acari e zecche, e popolano una vasta gamma di habitat in tutto il mondo.

Le infestazioni di aracnidi in casa e giardino possono trasformare un ambiente accogliente in un luogo di disagio. Mentre la maggior parte delle specie di aracnidi svolge un ruolo essenziale nell’ecosistema, contribuendo al controllo delle popolazioni di insetti indesiderati, alcune possono diventare una vera e propria minaccia quando invadono le nostre abitazioni o spazi esterni.

Aducta si impegna appieno a garantire servizi di disinfestazione altamente efficaci ed affidabili contro le infestazioni di aracnidi, con un profondo rispetto per l’uomo e l’ambiente. Grazie al contributo di tecnici altamente specializzati, siamo in grado di fornire consulenza personalizzata a una vasta gamma di clienti, affrontando infestazioni di ragni, acari e zecche. I nostri interventi spaziano dalla prevenzione all’eradicazione, e accompagniamo i nostri clienti fornendo preziose raccomandazioni per proteggere il proprio ambiente dagli aracnidi indesiderati.

Nella categoria degli aracnidi rientrano: acari, ragni e zecche.

Disinfestazione acari

Gli acari, spesso confusi erroneamente con insetti, appartengono all’ordine degli artropodi e rientrano nella classe degli aracnidi. Queste creature, generalmente di dimensioni molto ridotte, presentano un corpo non segmentato e possono sviluppare fino a quattro paia di zampe quando raggiungono la maturità.

Tra le diverse specie di acari, alcune delle più comuni includono:

  • Dermatophagoides pteronyssinus, noto come acaro della polvere.
  • Pyemotes ventricosus, conosciuto come acaro del tarlo del legno.
  • Dermanyssus gallinae, che è l’acaro parassita delle galline.
  • Sarcoptes scabiei, l’acaro responsabile dell’infestazione cutanea nota come scabbia.

Queste piccole creature, sebbene spesso sfuggano alla nostra attenzione, svolgono un ruolo significativo nella natura e, in alcuni casi, possono influire sulla nostra salute e il nostro ambiente.

Perché si generano le infestazioni da acaro

Le infestazioni da acari possono originarsi per diverse ragioni:

  • Acari della polvere: prosperano in ambienti polverosi e umidi. L’accumulo di polvere aumenta il rischio di infestazioni, con il potenziale di scatenare allergie alla polvere. In un solo grammo di polvere, potrebbero svilupparsi fino a 5.000 acari.
  • Acari del tarlo del legno: sono legati all’infestazione dei tarli nelle abitazioni poiché sono parassiti delle larve dei tarli. Per prevenire tali infestazioni in un ambiente domestico, è essenziale individuare e rimuovere precocemente mobili, travi o suppellettili in legno infestati dai tarli o farli trattare da esperti.
  • Acari del pollo: possono infestare uccelli e, occasionalmente, anche gli esseri umani. Nelle strutture di allevamento, si annidano nelle crepe e sotto la polvere accumulata sotto le gabbie e le mangiatoie, causando prurito e stress negativo per gli uccelli. L’infestazione di mammiferi e umani è rara, ma può verificarsi in ambienti altamente infestati.
  • Acari della scabbia: si diffondono tramite il contatto diretto con persone malate o oggetti da loro utilizzati, come lenzuola e cuscini. Sono attivi di notte, sensibili all’odore umano e prosperano in ambienti caldi. La trasmissione della scabbia è generalmente attraverso il contatto ravvicinato.

Perché è importante fare la disinfestazione da acari

La disinfestazione degli acari è essenziale per due ragioni principali:

  • Problemi sanitari: la presenza di acari può causare una serie di problemi di salute, come asma, allergie e raffreddori negli esseri umani. Questi parassiti sono noti per essere responsabili di molte patologie.
  • Danni d’Immagine: un’infestazione da acari può danneggiare la reputazione di strutture ricettive come alberghi e ristoranti. La percezione di un ambiente infestato può influire negativamente sulla fiducia dei clienti e sulla reputazione dell’attività. La disinfestazione è quindi cruciale per preservare un’immagine positiva.

Come individuare la presenza di un’infestazione da acari

Gli acari differiscono da insetti come le cimici dei letti poiché non mordono o pungono per nutrirsi di sangue; si alimentano invece di piccole tracce di pelle morta, forfora, unghie e peli. La loro presenza in casa può essere individuata attraverso i sintomi che si manifestano negli abitanti, tra cui reazioni allergiche, eritemi, tosse, starnuti, difficoltà respiratorie, prurito (soprattutto di notte), dermatiti e orticaria.

Come combattere l’infestazione di acari

Per affrontare un’infestazione da acari, il processo di disinfestazione si articola in tre fasi chiave:

  1. Sopralluogo:  questa fase iniziale è cruciale per valutare l’entità dell’infestazione presente. Un tecnico specializzato esaminerà l’ambiente per determinare la gravità del problema.
  2. Lotta all’infestante: dopo il sopralluogo, il tecnico identificherà l’infestante specifico e sceglierà il metodo di intervento più adeguato. Questo può comprendere l’uso di strumenti specializzati come aspirapolvere dotati di filtri HEPA, la nebulizzazione di prodotti acaricidi con l’ultra basso volume o il trattamento con microonde, a seconda delle circostanze.
  3. Controllo dei risultati: È fondamentale mantenere la situazione sotto controllo anche dopo l’intervento. Questo può essere fatto attraverso pratiche come la pulizia regolare di tendaggi, tappeti e moquette, l’uso dell’aspirapolvere per rimuovere l’accumulo di polvere, nonché la manutenzione e il trattamento preventivo dei mobili in legno. Questi accorgimenti contribuiranno a prevenire futuri problemi di infestazione.

Consigli utili pre e post intervento

  • Non stazionare nei luoghi di intervento durante il trattamento.
  • Lavare lenzuola e biancheria del letto almeno a 60°C.
  • Se possibile rimuovere o trattare immediatamente mobili in legno infestati.
  • Non entrare nei luoghi trattati per almeno 24 ore.
  • Tenere sempre arieggiate le stanze e cercare sempre di aspirare tutta la polvere presente.
  • È possibile utilizzare preventivamente prodotti antitarlo sui mobili

Disinfestazione ragni

I ragni, appartenenti all’ordine Aranei all’interno della classe degli Aracnidi, costituiscono una categoria affascinante di carnivori. La loro attività principale si svolge soprattutto al crepuscolo e durante la notte. I ragni utilizzano una varietà di strategie predatorie per cacciare le loro prede: possono inseguirle, effettuare audaci salti per catturarle, immobilizzarle con una sostanza viscosa o costruire intricate tele o nidi nei quali aspettano pazientemente per catturare la preda.

Tra i ragni più comuni che possiamo incontrare nei nostri ambienti domestici, troviamo i Folcidi, conosciuti anche come ragni della polvere. Questi aracnidi presentano una colorazione grigia e zampe straordinariamente lunghe. Sono noti per la loro abilità nel tessere grandi ragnatele, rendendo la loro presenza evidente in molte case.

Le infestazioni da ragni possono evocare una gamma di reazioni, dalla curiosità alla paura, poiché questi aracnidi sono presenze comuni in molte parti del mondo. I ragni, appartenenti alla vasta classe degli aracnidi, sono creature intriganti, dotate di abilità sorprendenti, ma possono anche diventare fastidiose quando si accumulano in eccesso nelle nostre case e giardini. 

Perché si generano infestazioni da ragni

Le infestazioni da ragni hanno maggiori probabilità di svilupparsi in ambienti umidi, trascurati e poco igienici, poiché questi rappresentano luoghi ideali per la proliferazione di questi aracnidi. Pertanto, è fondamentale intervenire tempestivamente non appena si notano segni di infestazione. Una pulizia approfondita, associata alla rimozione delle ragnatele e delle eventuali uova deposte, contribuirà a contenere e prevenire ulteriori infestazioni.

Perché fare la disinfestazione da ragni

La disinfestazione dei ragni è essenziale per diverse ragioni:

  • Diversità di specie: mentre molti ragni sono innocui, alcune specie, come il ragno violino o la vedova nera, possono essere estremamente pericolose.
  • Rischi sanitari: i morsi di alcune specie di ragni possono essere altamente velenosi, portando a reazioni gravi, inclusi shock anafilattici, soprattutto in individui allergici.
  • Danni d’immagine: l’infestazione da ragni può danneggiare la reputazione di aziende e attività, poiché è spesso associata a trascuratezza e ambiente non igienico. La percezione di un ambiente infestato da ragni può influire negativamente sulla fiducia dei clienti e sulla reputazione dell’attività. La disinfestazione è quindi cruciale per preservare una buona immagine aziendale.

Come capire se c’è un’infestazione da ragni in atto

Per individuare un’infestazione da ragni, è possibile prestare attenzione a segnali chiave. Questi includono la presenza di esemplari adulti e la formazione di ragnatele, che svolgono un ruolo cruciale nell’attrarre le prede. I ragni solitamente accedono agli ambienti attraverso fessure negli infissi, le pareti, strutture in legno e altre aperture, posizionandosi in punti strategici dove è più probabile attirare insetti. Riconoscere questi segni può aiutare a identificare un’infestazione in corso.

Come combattere l’infestazione da ragni

L’intervento di disinfestazione si sviluppa in tre fasi:

  • Sopralluogo: utile a verificare la presenza di esemplari e identificare la specie infestante.
  • Lotta all’infestante: attraverso l’utilizzo di una pompa manuale viene irrorato prodotto insetticida, il quale ha lo scopo di abbattere gli infestanti. Essendo residuale il prodotto agirà anche nelle ore successive al trattamento. Il prodotto è inodore e non macchia.
  • Controllo dei risultati: controllo da parte del tecnico per accertare il completo debellamento dell’infestazione.

Consigli utili post intervento

Chiudere accuratamente tutte le crepe e le fessure che potrebbero essere punti di accesso per i ragni.

Disinfestazione zecche

L’infestazione da zecche in case e giardini costituisce una preoccupazione crescente, poiché queste piccole creature parassitarie possono rappresentare una minaccia per la salute umana e animale. 

Perché si generano le infestazioni da zecche

Le infestazioni da zecche sono strettamente correlate alle condizioni climatiche, con un’attività predominante nei mesi caldi fino all’autunno. Durante l’inverno, le zecche cercano rifugio sotto le pietre o in profondità per sfuggire al freddo.

Le zecche prediligono habitat ricchi di vegetazione erbosa e arbustiva, come stalle, ricoveri per animali e pascoli, dove possono trovare numerosi ospiti da parassitare.

Questi parassiti non saltano o volano sugli ospiti, ma si appostano all’estremità dei giardini, delle piante o dei cespugli in attesa di un possibile ospite. Attratti dall’anidride carbonica e dal calore del corpo, si insediano sulla pelle dell’ospite e iniziano a nutrirsi di sangue. Le zecche rimangono attaccate all’ospite per diversi giorni prima di staccarsi spontaneamente.

Perché fare la disinfestazione zecche

La disinfestazione delle zecche è fondamentale per diverse ragioni:

  • Problemi sanitari: il morso delle zecche può veicolare germi responsabili di patologie gravi, come la rickettsiosi, l’encefalite da zecche e la malattia di Lyme, che è diffusa. La rimozione tempestiva della zecca è cruciale, poiché dopo circa 36 ore, la zecca può trasmettere eventuali germi all’ospite.
  • Danni d’Immagine: un’infestazione da zecche può danneggiare la reputazione di strutture o aree che ne sono affette, creando un’associazione negativa con l’igiene e la sicurezza. La percezione di un ambiente infestato da zecche può influire negativamente sulla fiducia dei visitatori o dei clienti e sulla reputazione generale dell’area coinvolta. La disinfestazione è quindi cruciale per preservare un’immagine positiva.

Come capire se c’è un’infestazione di zecche in atto

Per individuare un’infestazione da zecche, prestare attenzione soprattutto durante le stagioni a rischio, primavera e autunno. Le zecche si nascondono soprattutto in erba alta e in sentieri poco frequentati, posizionandosi ai margini dei boschi, nelle radure, alla base dei cespugli e vicino ai corsi d’acqua. Se si hanno animali domestici, è importante controllarli regolarmente e trattarli con repellenti specifici.

Come combattere un’infestazione di zecche

  1. Sopralluogo: questa fase iniziale serve a valutare la gravità dell’infestazione presente.
  2. Lotta all’infestante: attraverso l’utilizzo di una pompa manuale, viene spruzzato un insetticida che mira ad eliminare gli infestanti. Poiché il prodotto è residuale, continua a essere efficace nelle ore successive al trattamento. È inodore e non lascia macchie.
  3. Controllo dei risultati: il tecnico effettua un controllo per assicurarsi che l’infestazione sia stata completamente debellata, garantendo un ambiente privo di zecche.

Consigli utili

  • Controllare periodicamente i propri animali e trattarli con appositi repellenti.
  • Rimuovere prontamente eventuali zecche presenti sulla pelle o sugli animali perché la probabilità di contrarre un’infezione è direttamente proporzionale alla durata della permanenza del parassita sull’ospite.
  • Indossare abiti chiari (perché rendono più facile l’individuazione delle zecche), coprire le estremità, soprattutto inferiori, con calze chiare (meglio stivali), utilizzare pantaloni lunghi e preferibilmente un cappello.
  • Evitare di strusciare l’erba lungo il margine dei sentieri, non addentrarsi nelle zone in cui l’erba è alta.

Richiedi un preventivo

Aducta può diventare il tuo partner più affidabile per servizi di pulizie straordinarie. Contattaci oggi per una consulenza gratuita e personalizzata, e scopri come possiamo trasformare il tuo spazio.