Allontanamento Volatili

L’allontanamento volatili è l’insieme delle tecniche utili ad allontanare dall’ambiente urbano i volatili considerati infestanti e pericolosi per l’essere umano.

Le specie che più frequentemente infestano i nostri ambienti sono:

Perché si generano le infestazioni da volatili?

Gli ambienti urbani offrono le condizioni ideali per il sostentamento e la riproduzione di queste specie di volatili. Tra le principali cause abbiamo:

  • Proficua capacità riproduttiva: ad esempioil colombo si riproduce durante l’anno fino a sette/otto volte.
  •  Urbanizzazione: i volatili si sono facilmente adattati al contesto urbano perché gli edifici sono strutturalmente simili all’habitat naturale (pareti rocciose). Inoltre, gli scarti alimentari largamente reperibili in città garantiscono ai volatili una facile disponibilità di cibo.  
  • Assenza di predatori: l’assenza di predatori di uova e di piccoli come la gazza, la cornacchia, la ghiandaia, e di adulti come il falco pellegrino, lo sparviero, ecc., hanno favorito il prolungamento dei periodi di fertilità e la significativa crescita demografica dei colombi e dei gabbiani.

Perché allontanare i volatili infestanti?

L’incontrollato sviluppo dei volatili considerati infestanti genera diversi problemi:

  • Economici: L’azione meccanica di artigli e becchi provocano danni gravi e irreversibili al patrimonio artistico e architettonico delle città. Anche le deiezioni comportano una corrosione delle superfici su cui i volatili stazionano.
  • Sanitari: I volatili infestanti rappresentano un potenziale rischio per la salute dell’uomo e di altri animali. Soprattutto piccioni e gabbiani sono frequenti portatori di patologie zoonotiche. Il ruolo della prevenzione rimane dunque la principale tutela per la salute pubblica.
  • Danni d’immagine: Il più evidente danno d’immagine è quello legato alla sporcizia provocata dalle deiezioni. Inoltre, i volatili attraggono altre specie infestanti (zecche, topi, blatte) e disturbano la quiete con i lori versi.

Come capire se c’è un’infestazione in atto?

Tra i segnali più evidenti ci sono piume, nidi e presenza di guano.

I volatili infestano palazzi, in particolare tetti, sottotetti, cornicioni, a volte anche campanili. Inoltre, invadono giardini andando a concentrarsi all’interno delle chiome degli alberi. Sono particolarmente attivi al mattino e nel tardo pomeriggio.  Specialmente i gabbiani hanno buona memoria e ricordano le esperienze, specie quando hanno trovato un habitat ideale per nidificare e ricercare il cibo, perciò torneranno a cercarlo ricorrentemente.

Come combattere l’infestazione?

L’intervento di allontanamento volatili si sviluppa in tre fasi:

1 – Sopralluogo: utile a verificare la presenza di esemplari e identificare la specie infestante.

2 – Lotta all’infestante: Le più efficaci tecniche di allontanamento volatili sono:

Allontanamento volatili con dissuasori meccanici

  • Rete in polietilene: utilizzata per le caratteristiche di resistenza meccanica e resistenza agli agenti atmosferici, possibilità di coprire superfici molto estese.
  • Rete in metallo: utilizzata in prevalenza in aree di piccole dimensioni (es. finestra, condizionatori), tagliata e sagomata sul posto.
  • Dissuasori ad aghi, sono dissuasori d’appoggio che per mezzo delle loro punte non acuminate impediscono la posa dei volatili, proteggendo le superfici trattate.
  • Barriere per pannelli fotovoltaici, sono dissuasori meccanici che permettono di proteggere dalla nidificazione o stazionamento dei volatili la parte sottostante dei pannelli fotovoltaici.
  • Cable bird, è un dissuasore meccanico a effetto rotante che crea instabilità alla posa del volatile. Viene usato nelle zone a bassa densità di popolazione. Le zone ideali per il montaggio sono davanzali di finestre e balaustre in quanto non presentano alcun pericolo per l’uomo.
  • Dissuasore a ombrello, è un deterrente che sfrutta il rimbalzo e l’oscillazione delle lunghe aste che lo costituiscono creando una distrazione visiva e fisica per i volatili che non si posano nell’area coperta e limitrofa. Può essere utilizzato laddove i dissuasori meccanici e il montaggio di reti non sono possibili.

Allontanamento volatili con dissuasori acustici

  • Dissuasori bio-acustici, hanno un sistema fisso per la dispersione di volatili creando un ambiente ostile mediante la riproduzione di versi di predatori (gufi, falchi, poiane). Lo strumento può essere alimentato a batteria o corrente, è programmabile nelle frequenze, volume e funzionamento diurno/ notturno. Può essere utilizzato laddove i dissuasori meccanici e il montaggio di reti non sono possibili.
  • Dissuasori a ultrasuono, vengono generate onde a ultrasuoni per allontanare i volatili da piccole zone circoscritte quali terrazzini e piccoli giardini. L’apparecchio può essere alimentato tramite corrente o con pannello solare. Può essere utilizzato laddove i dissuasori meccanici e il montaggio di reti non sono possibili.

3 – Controllo dei risultati: controllo visivo dell’efficacia dell’impianto installato.

Consigli utili pre e post intervento

  • Prima di ogni tipo di installazione è fortemente consigliata una pulizia e una sanificazione delle superfici in modo da abbattere ed eliminare eventuali cariche batteriche presenti.
  • Non toccare o spostare le reti o i dissuasori una volta che sono stati posizionati dal tecnico.

Columba (piccione)

Le popolazioni che troviamo oggi allo stato libero nelle aree urbane e nelle campagne circostanti sono, per la maggior parte, i colombi di città. Questi piccioni sono caratterizzati da una elevata variabilità morfologica, che include anche la colorazione del piumaggio.

Il Piccione di città depone due uova per covata, sebbene la stagione riproduttiva si estenda per

tutto l’anno, con un picco in primavera-estate, da marzo a luglio. Raramente questi uccelli superano il terzo anno di vita.

Larinae (gabbiano)

Lungo circa 37-43 cm e con un’apertura alare di 94-110 cm, il gabbiano ha un piumaggio grigio sul lato superiore che diventa molto chiaro, quasi bianco, nella parte inferiore.

I gabbiani comuni sono uccelli gregari e vivono in colonie anche molto ampie, in cui si contano fino a 10mila individui. Quando però arriva la stagione riproduttiva la coppia, che resta insieme per tutto il periodo, diventa territoriale e può essere anche molto aggressiva per difendere i propri piccoli.

La deposizione delle uova, mediamente 3 a coppia, avviene fra la fine di aprile e maggio.

La coppia, che coopera in ogni fase dell’allevamento della prole, incuba le uova per 22-26 giorni. In media, un gabbiano comune vive 18 anni.

Sturnus Vulgaris (storni)

Gli storni sono lunghi circa 20 centimetri e sono perlopiù neri, con alcune piume dai riflessi viola e verdi. Le 5 o 6 uova che la femmina depone due volte l’anno sono di colore verde-azzurro e vengono covate da entrambi i genitori per circa due settimane. Questi uccelli sono onnivori: mangiano invertebrati, semi e frutti.

Gli storni sono rumorosi e gregari: stanno insieme anche di notte, per questo per dormire scelgono spazi ampi come canneti e alberi cittadini. Gli storni continuano ad andare nei campi per mangiare, perciò in città si vedono solo di mattina e di sera. Poiché si muovono in enormi stormi composti da migliaia di individui, la loro presenza nei pressi degli aeroporti può essere molto pericolosa.

Myopsitta Monachus (parrocchetto monaco)

Il parrocchetto monaco è originario del Sudamerica. Generalmente ha un corpo verde e petto più giallognolo. È lungo è lungo in media 29 cm con un’apertura alare di 48 cm. Pesa circa 110 – 120 grammi. Il parrocchetto monaco è un uccello gregario. Il parrocchetto monaco si riproduce tra ottobre e febbraio: ogni nido comprende circa da 5 a 12 uova bianche che si schiudono dopo 24 giorni. Il nido viene collocato in alberi decidui e sempreverdi, palme e strutture come silo e pali dell’elettricità.

Scarica la nostra scheda informativa

Allontanamento Volatili Roma

Allontanamento Volatili Roma, la presenza costante di Piccioni, Passeri, Gabbiani e Corvi oltre a causare nella maggior parte dei casi gravi danni all’estetica delle strutture in cui si posano, è una grande minaccia in quanto portatori di parassiti e veicolo di contagio di numerose patologie per l’uomo e altri animali (criptococcosi, salmonella, istoplasmosi, ornitosi ecc.).

In Italia la legge 968 vieta di uccidere o sterilizzare questi volatili senza autorizzazioni delle ASL, in quanto patrimonio indisponibile dello stato. Noi, proponiamo una serie di alternative valide e sicure per porre un freno a queste invasioni.

Dissuasori per Allontanamento Volatili Roma

  • Reti Antivolatili: utilizzate per proteggere cortili interni, tetti, sottotetti e superfici perpendicolari in bassorilievo, queste reti hanno un modestissimo impatto visivo. Sono composte da reti a maglie in polipropilene e acciaio, disponibili in diversi colori, vengono ancorate agli edifici, tramite corde, queste sono utili a combattere l’introduzione di uccelli di qualsiasi taglia proteggendo in modo definitivo la struttura.
  • Dissuasori Metallici: costituiti da una banda flessibile su cui sono montati numerosi spilloni in acciaio inossidabile, sono ideali per la protezione di canali di scolo, parapetti e cornicioni. Molto resistenti e affidabili, offrono una protezione sicura e di lunga durata. Facilmente removibili.
  • Bird Wire: questo sistema è composto semplicemente da un filo in acciaio inossidabile estremamente flessibile, posto orizzontalmente all’area da preservare, inibisce l’atterraggio dei Volatili, fungendo da invalidazione della stabilità della superficie su cui è posto e ne garantisce l’allontanamento.
  • Dissuasori chimici: composto in pasta non tossica, che gelando, ha la funzione di riduzione della stabilità di appoggio per le zampe dei Volatili, la sua efficacia è garantita per più di dodici mesi. Non è conduttore di elettricità, non cola, non va via con l’acqua.

Specializzati in Allontanamento Volatili Roma

Tutti i prodotti impiegati, di cui è possibile richiederne le schede tecniche e di sicurezza, sono registrati ed autorizzati dal Ministero della Salute che ne ha riscontrato l’idoneità per l’impiego in ambienti civili ed alimentari.
Chiama il numero verde 800 926458 per ricevere la visita di un nostro incaricato
Scrivici una mail, ti risponderemo nel più breve tempo possibile.