Disinfestazione Formiche

Le infestazioni di formiche sono spesso sottovalutate perché quest’ultime non rientrano tra gli infestanti considerati pericolosi per l’uomo.

Se però l’infestazione viene trascurata diventa sempre più complicata da debellare, in quanto le formiche si riproducono in abbondanti quantità.

In Italia le specie più diffuse sono:

  • Lasius Niger (Formica dei giardini)
  • Camponotus (Formica del legno o carpentiere)
  • Monomorium Pharaonis (Formica Faraone)
  • Linepithema Humile (Formica Argentina)
  • Ochetellus (Formica delle Case)

Perché si generano le infestazioni di formiche?

La massiccia presenza di queste specie negli ambienti urbani è causata da diversi fattori:

  • Proficua capacità riproduttiva: la regina rimane al sicuro nel formicaio perché è costantemente impegnata nell’ovideposizione per far crescere la colonia. Le femmine fertili, in primavera-estate, sciamano per costituire nuove colonie.
  • Urbanizzazione: l’aumentare degli sprechi alimentari e l’errata gestione della spazzatura favoriscono la proliferazione delle formiche.
  • Presenza di piante infestate: quest’ultime facilitano il diffondersi dell’infestazione.

Perché disinfestare le formiche?

La presenza di formiche negli ambienti vissuti dall’uomo genera problemi di diversa natura:

  • Economici: le formiche possono provocare gravi danni alle strutture lignee o di isolamento in cui tendono a creare i loro formicai e camminamenti per entrare e uscire.
  • Sanitari: le formiche rappresentano un rischio per la salute perché essendo attratte dal cibo, entrano i contatti con i nostri alimenti contaminandoli. Alcune specie molto rare, inoltre, possono anche pungere e mordere.
  • Danni d’immagine: le formiche generano problemi estetici e conseguenti danni reputazionali soprattutto per le aziende e le attività che subiscono l’infestazione.

Come capire se c’è un’infestazione in atto?

L’infestazione si nota dalla presenza di esemplari di formiche ma anche da tracce di camminamenti e presenza di formicai. Le formiche tendono ad infestare principalmente appartamenti, intercapedini e giardini esterni prediligendo zone con presenza di risorse alimentari.

Come combattere l’infestazione?

L’intervento di deformicazione si sviluppa in tre fasi:

1 – Sopralluogo: utile a verificare la presenza di esemplari e identificare la specie infestante.

2 – Lotta all’infestante: Le più efficaci tipologie di lotta sono l’irrorazione di insetticida residuale, il trattamento con esca gel e trattamento con esca in granuli.

L’irrorazione di insetticida residuale permette una rapida eliminazione delle formiche

operaie. È un trattamento efficace per ridurre drasticamente la quantità di esemplari presenti. È utilizzabile sia per ambienti esterni sia interni.

Il trattamento con esca gel permette la risoluzione del problema a lungo termine. Adatto solo ad ambienti interni perché non resiste alle intemperie.

Il trattamento con esca in granuli permette la risoluzione del problema a

lungo termine. Adatto solo ad ambienti esterni.

3 – Controllo dei risultati

Il trattamento di deformicazione termina con il completo debellamento dell’infestazione.

Consigli utili pre e post intervento

  • Evitare l’utilizzo di insetticida repellenti prima dell’intervento dei nostri tecnici.
  • Non rimuovere o manomettere le esche posizionate dai nostri tecnici.
  • Non pulire per le otto ore successive all’intervento.
  • Una volta debellata l’infestazione assicurarsi di chiudere gli eventuali passaggi dall’esterno (fori o fessure).

Scarica la nostra scheda informativa